Eberspächer presenta Hydronic 2 Comfort

set 16th, 2013 | By | Category: Accessori

 


Dopo aver introdotto nel 2011 i riscaldatori ad acqua Hydronic 2 nelle versioni Commercial ed Economy, Eberspächer completa ora la nuova generazione di riscaldatori ad acqua di gamma piccola con l’inedita versione Comfort. Hydronic 2 Comfort permette di concentrare l’intera potenza di 5 kW nella zona desiderata: per le auto è il parabrezza, per i camper è la cellula abitativa. Solo in una fase successiva il riscaldatore si dedicherà al motore, portandolo in temperatura e garantendo partenze facili e riducendo usura ed emissioni.

Hydronic 2 Comfort, che sarà disponibile nella versione da 5kW, recepisce tutte le innovazioni già viste sugli Hydronic di nuova generazione: la potenza massima aumenta ora a 5200W, mentre la presenza di 3 stadi di potenza, e la riduzione della potenza minima da 2400 a 2100W consentono una maggiore costanza di funzionamento e una migliore regolazione della temperatura nel circuito. Nella versione diesel, il nuovo riscaldatore incorpora al proprio interno la pompa acqua e la pompa combustibile: una soluzione ideale per un’installazione semplice e a prova di errore, che il mercato del camper, e in generale il mercato aftermarket italiano, ha dimostrato di apprezzare già sulle precedenti versione D4WSC e D5WSC. Scende anche la rumorosità, grazie all’utilizzo di un nuovo silenziatore di scarico.

La vera novità risiede però nella valvola a tre vie che Hydronic 2 Comfort incorpora al proprio interno, prima assoluta nel campo del riscaldatore ad acqua. La valvola, coperta da brevetto, permette di dividere con la massima semplicità in circuito dell’acqua in due circuiti più piccoli, che, grazie a un controllo termostatico, vengono attivati con priorità differenti: un vero e proprio “thermal management”, che permette di concentrare tutta la potenza disponibile solo dove l’utente desidera la massima rapidità di riscaldamento. Le utenze ritenute secondarie vengono disposte sul secondo circuito e riceveranno calore solo quando quello principale sarà stato portato in temperatura. Una soluzione semplice quanto brillante, che permette di aumentare il comfort (di qui il nome…) senza ricorrere a potenze superiori e quindi, in ultima analisi, di aumentare l’efficienza riducendo consumi ed emissioni. Il progetto è stato sviluppato originariamente per il mercato dell’automobile, che nei paesi del Nord Europa costituisce un segmento importantissimo per i riscaldatori ad acqua da 4 e 5 kW. Nelle situazioni in cui la temperatura scende molti gradi sotto lo zero la priorità viene data a un rapido sbrinamento del parabrezza. «Misure comparative in camera climatica dimostrano che ad una temperatura di -7°C, il completo sbrinamento viene raggiunto in circa 20 minuti, con un vantaggio di quasi 10 minuti rispetto a un riscaldatore convenzionale” dice Klaus Beetz, CEO della divisione Climate Control System di Eberspächer.
Ma dall’automobile al camper il passo non è poi così lungo. Nel mondo dei veicoli ricreazionali, Hydronic 2 Comfort permette di concentrare l’intera potenza sulla cellula abitativa, con un circuito compatto che consente di raggiungere rapidamente la temperatura desiderata. Solo una volta garantito il comfort a bordo, il riscaldatore si dedicherà al motore, portandolo a sua volta in temperatura in modo da garantire una partenza immediata e una riduzione di usura ed emissioni. È possibile, anche, utilizzare Hydronic 2 Comfort come un normale riscaldatore, rinunciando alla possibilità di separare i circuiti grazie a uno speciale tappo di chiusura offerto nel kit. 

Fonte: Comunicato stampa

Leave Comment