Arto 2014: nuovi valori interni, nuove forze esterne

ago 1st, 2013 | By | Category: Camper


Niesmann+Bischoff, un linguaggio dinamico per il design, consueta alta qualità e naturalmente tanti interessanti dettagli.

Preparazione di prima classe, ambiente confortevole, tecnica innovativa, perfetta tenuta su strada: l’Arto nella sua classe è un passo avanti. Fedele al motto del comunicato stampa di quest’anno “nuovi valori interni, nuove forze esterne”, l’Arto 2014 si presenta con tanti nuovi dettagli e migliorie. Si vede subito: l’integrale di Polch ha un design esteriore completamente nuovo, costruito su Fiat Ducato con telaio ribassato AL-KO. Attraversando poi la porta d’ingresso si vede che Niesmann+Bischoff ha messo le mani sapientemente anche sugli interni.

 Sia per il design interno, come per il design esterno abbiamo stabilito nuovi standard. L’Arto del 2014 colpisce per il suo linguaggio nelle forme moderne e dinamiche ed è tutt’altro che temporaneo. L’alta qualità dei nostri prodotti si rispecchia nell’affilato e preciso design. Abbiamo dato molta importanza e sviluppato ulteriormente il DNA così caratteristico per Niesmann+Bischoff e a bordo abbiamo integrato i dettagli con alta qualità e moderna tecnologia. Sommando il tutto: il nuovo Arto è lussuoso, ma non borioso, ha linee ben definite ed è proporzionato“, dice Hubert Brandl, amministratore delegato di Niesmann+Bischoff GmbH.

La nuova generazione: tanta luce e tanta visibilità

 Il Liner è stato studiato aerodinamicamente. Il nuovo design frontale comprende passaruote modellate e si ispira agli standard automobilistici. La parte anteriore, compresi il cofano del motore e il paraurti sono di robusta vetroresina resistente alle intemperie e lo stesso vale per la parte posteriore del nostro Liner. Le bandelle laterali sono più basse del modello precedente. La larghezza del passo dell’asse posteriore è di 1980 millimetri (prima 1860 mm). In questo modo la stabilità e la posizione su strada migliorano ulteriormente. Il garage posteriore è più alto di 7 cm, un bel vantaggio per caricare ebike e biciclette. Cos’altro si può aspettare il futuro conducente Arto? Tanta luce e tanta visibilità! L’accento è stato messo sul nuovo marchio del volto con una combinazione unica tra luci giorno e frecce.

Il nuovo design esterno dell’Arto ha un’illuminazione posteriore a LED esente da manutenzione e con segnalazione notturna a “corona” per un miglior riconoscimento. Uniforme e protetta dallo sporco il montaggio della retromarcia. Per ottimizzare la visione sono stati usati fanali a LED. Gli specchi esterni sono stati ulteriormente sviluppati. Le finestre laterali della cabina guida hanno doppi vetri e inoltre sono state ulteriormente modificate migliorando la già buona visione. Il nuovo Arto esce di serie con l’esterno bianco e al prezzo che parte da 81.940.- €, ma è possibile averlo anche in colore Champagner con profili esterni in antracite oppure con verniciatura lucida.

 Ottimizzazione studiata per il design interno

 La forza esterna si unisce ai nuovi valori interni. Ne fa parte il nuovo design per il cruscotto con distribuzione combinata per l’aria calda e convettori di riscaldamento ottimizzati dietro il parabrezza. Il corpo del cruscotto è composto di polipropilene espanso, un componente leggero e innovativo per un maggiore isolamento termico e acustico. Nella cabina conducente abbiamo vani laterali con nuovo design. Un nuovo aspetto è stato riferito anche alla porta dell’abitacolo. Per il riposo notturno e il relax, l’Arto 2104 ha un confortevole letto basculante con chiusura ad una mano e il funzionamento elettrico potrà essere montato anche in un secondo momento. L’ingresso rispetto al modello precedente ha una maggior profondità di ben 10 cm. La tecnologia LED ad alta potenza illumina non solo l’interno dell’armadio, ma anche la luce esterna della veranda. Questa non servirà invece, se si ordina la veranda elettrica con nastro luminoso a LED.

 Oltre agli accessori ben studiati e montati di serie, esistono come optional molte interessanti novità. Tra l’altro un cruscotto riscaldato, una chiusura centralizzata per la porta dell’abitacolo e il portellone del garage posteriore, un’illuminazione a tempo (30 secondi) per la chiusura/apertura attraverso la luce giorno e l’avvolgibile elettrico. Anche il design interno presentato nel 2012 avrà un’ulteriore opzione: la tappezzeria in pelle colore beige per i sedili della cabina conducente e la zona giorno potrà essere scelta anche in colore antracite. 

Leave Comment